img-book
ISBN: 9788898187508
Categorie: ,

Ecologia della parola

di: Angelini, Massimo

Dall’origine di alcune parole di uso comune, alle radici del nostro tempo e della confusione che lo anima: questa è la traccia del libro, che si propone come un abbecedario o una modesta bussola per incoraggiarci a scegliere da che parte stare. Per un mondo a misura di persona o d’individuo? Orientato alla cultura o all’usura? Per un modo dialogico di essere in relazione col mondo e gli altri o perché prenda il sopravvento il monologo di un io sempre più isolato, sempre più infelice?

Pag. 106,  10,00

Quantità:
Informazioni su questo libro
Saggio dedicato al recupero del significato profondo di alcune parole di uso quotidiano – amore, bellezza, cultura, cuore, eterno, grazie, parola, persona, sapere, simbolo, umano – recuperato attraverso l’indagine etimologica. Così si scopre che amore viene da desiderio, cultura da aratro, grazie da dono, parola da parabola, sapere da sale, e così per molte altre parole. Con le parole costruiamo il nostro pensiero, e attraverso l’uso delle parole condizioniamo il nostro modo di vedere la realtà: a un parlare sciatto corrisponde un pensiero confuso, a un parlare volgare e violento un pensiero conseguente… Su questa premessa, il saggio suggerisce che un’ecologia della parola è funzionale a un’ecologia della mente. Non è un saggio di filologia né, in senso stretto, di etimologia, ma una riflessione sul nostro tempo, di carattere divulgativo, che inizia con lo smascheramento di alcuni apparenti sinonimi (o parole che, nell’uso quotidiano, sono impiegate in modo intercambiabile e distrattamente automatico): parola/termine, persona/individuo, relazione/rapporto, sapere/conoscere… Appoggiandosi al significato profondo che emerge attraverso la ricerca sull’origine della parola, si osserva che non è indifferente un mondo a misura di persona o d’individuo, intessuto di relazioni piuttosto che di rapporti, narrato da parole piuttosto che definito da termini, orientato alla cultura o all’usura.

ISBN: 9788898187508
Editore: Pentàgora
Data di pubblicazione: 2017
Numero pagine: 106

(Genova, 1959)
Filosofo e ruralista. Si è dedicato alla storia delle mentalità, ai processi di formazione delle comunità locali in antico regime, alla cultura e alla tradizione rurale. Oggi cura percorsi di approfondimento sul sacro, sulla modernità e sull’ecologia della parola. Ama leggere P.A. Florenskij e I. Illich.