img-book
ISBN: 9788898187423
COD: 028 Categorie: , , Tag:

Il vanto e la gallanza

di: Pieragostini, Giuseppina

Opera vincitrice del Premio Nazionale Letterario ‘Parole di Terra’, II ed., 2015.

Il paese dei contadini – raccontato attraverso la lingua dell’origine

Straordinario affresco del mondo rurale, scritto attraverso le parole quotidiane e le forme espressive del dialetto: lingua quotidiana, da giocolieri, senza limiti, sfrenata, incontenibile, dove il significato delle parole spesso nasce dal loro suono e le parole hanno una forma quasi materiale, quasi fisica. Difficile da riassumere in un solo genere, questo è un libro di narrativa, ma anche di linguistica, antropologia, psicologia del profondo, soprattutto di memoria, ed è un tributo empatico e vissuto al mondo contadino.

che emerge a sorpresa, che determina una coloritura particolare e, soprattutto, è all’origine della musicalità unica del nostro lessico quotidiano.

Siamo parlati da una lingua segreta da cui ereditiamo il carattere, che dà forma al nostro essere al mondo, che è sostanza dei nostri sogni.

Pag. 198,  12,00

Quantità:
Tag:
Informazioni su questo libro

Opera vincitrice del Premio Nazionale Letterario 'Parole di Terra', II ed., 2015.

Il paese dei contadini – raccontato attraverso la lingua dell’origine

Libro vincitore del premio letterario nazionale Parole di Terra – II edizione, sezione saggistica, nel quale confluiscono e s’intrecciano linguistica, demologia, antropologia e psicanalisi. Straordinario affresco della vita di paese (e il paese è Comunanza, vicino a Macerata), raccontata attraverso i ricordi personali mediati dalle forme espressive del dialetto: lingua quotidiana e concreta dal ritmo sfrenato, adatta a giocolieri della parola con i piedi ben piantati per terra. Difficile da riassumere in un unico genere, questo libro di struttura complessa, ma semplice da leggere, è uno straordinario tributo all’anima del mondo contadino. I singoli capitoli sono dedicati alla madre, alla narrazione popolare, al sistema di nominazione delle cose e delle persone, alla fame, al rapporto tra padroni e garzoni, ai sentimenti, alla vita quotidiana, ai giochi popolari, alla devozione e al culto, al matrimonio, all’invidia dei vicini, al lavoro, alla comunità locale, all’attività dei contadini, alla lingua di tutti giorni e alla sua progressiva scomparsa.

ISBN: 9788898187423
SKU: 028
Editore: Pentàgora
Data di pubblicazione: 2016
Numero pagine: 198

nasce nel Piceno da una famiglia di contadini mezzadri. Studia a Roma e in seguito lavora nei servizi di salute mentale come psicologa. Da alcuni anni si dedica alla scrittura e ha pubblicato diversi racconti. In particolare: Vicino al centro del mondo: Fuorisede a Roma; L'età dell'indecenza: Invettiva contro la vecchiaia; La Vendetta della Sepolta Viva; Ammazzare le donne è facile: La ballata dell'uomo triste. Con Il vanto e la gallanza ha vinto il premio letterario nazionale Parole di terra per la saggistica (II edizione, 2015).