img-book
ISBN: 9788898187553
COD: 38 Categorie: ,

Con le mani nel cotone

di: Campus, Giada

Dal buio della violenza domestica nel racconto di una donna

La brutalità senza tempo della violenza domestica, in un romanzo crudo e tagliente come la lingua della sua protagonista: una donna sarda, giunta nel Continente e segregata in un girone coniugale dal quale potrà sperare di affrancarsi solo attraverso l’accesso al lavoro in fabbrica.

La protagonista oscilla tra mondi antitetici, come il paese dove è nata e quello dove ora vive, la casa claustrofobica e la fabbrica densa di relazioni sociali, la brutalità di un matrimonio riparatore, forzato e la leggerezza dell’amicizia.

Pag. 215,  12,00

Quantità:
Informazioni su questo libro
Franzisca ha trentacinque anni, è sposata con Gavino, un marito violento e crudele con il quale vive una vita disperata fatta di privazioni e solitudine. Siamo nel 1970. Da un anno, la coppia, giunta dalla Sardegna, abita a Isorelle, paese dell’entroterra genovese costruito intorno al cotonificio Deferrari – per tutti la filanda – a contatto con un mondo molto distante da quello conosciuto, dove, con la gente del posto, convivono famiglie meridionali e di origine sarda, e tra loro le filandine e i lavoratori immersi in un clima sociale in continua mutazione.

ISBN: 9788898187553
SKU: 38
Editore: Pentàgora
Data di pubblicazione: 2017, novembre
Numero pagine: 215

Autore: Campus, Giada
(Genova, 1975)
Giada Campus, nata a Genova nel 1975 da genitori sardi. Giornalista, lavora in Liguria in ambito sindacale come addetta all’ufficio stampa e alle relazioni esterne. È autrice di reportage e documentari di carattere sociale. Ha pubblicato alcuni racconti sulle tematiche del lavoro. Attualmente insegue progetti narrativi e assembla le voci del tempo nelle quali inciampa.