img-book
ISBN: 9788898187157
COD: 013 Categorie: ,

Parole di terra

di: Rabhi, Pierre
traduzione di: Corpaci, Maria Pia

Dal saccheggio della terra al ritorno della comunità

Pierre Rabhi, avendolo vissuto per esperienza diretta, ci chiama qui a un atto di riconciliazione urgente, sia reale sia simbolica, tanto essenziale nella sostanza pratica quanto profondamente religiosa. La riconciliazione con la nostra madre terra è persino più urgente della riconciliazione tra gli uomini, poiché la nostra vita dipende dalla nostra terra. Nessuna vita sopravvive su di una terra morta. Rabhi ci presenta sotto forma di racconto la triste storia dell’arroganza umana che, volendo dominare la vita, la distrugge; volendo dominare le specie, le annienta; volendo dominare la terra, la mutila, la tortura, la dissacra.

Pag. 224,  12,00

Quantità:
Informazioni su questo libro

Dal saccheggio della terra al ritorno della comunità

Pierre Rabhi, avendolo vissuto per esperienza diretta, ci chiama qui a un atto di riconciliazione urgente, sia reale sia simbolica, tanto essenziale nella sostanza pratica quanto profondamente religiosa. La riconciliazione con la nostra madre terra è persino più urgente della riconciliazione tra gli uomini, poiché la nostra vita dipende dalla nostra terra. Nessuna vita sopravvive su di una terra morta. Rabhi ci presenta sotto forma di racconto la triste storia dell’arroganza umana che, volendo dominare la vita, la distrugge; volendo dominare le specie, le annienta; volendo dominare la terra, la mutila, la tortura, la dissacra.

ISBN: 9788898187157
SKU: 013
Editore: Pentàgora
Data di pubblicazione: 2014, giugno
Numero pagine: 224

Traduttore: Corpaci, Maria Pia
Autore: Rabhi, Pierre
(Kenadsa, 1938)
Contadino, scrittore e filosofo francese, di origine algerina. Pioniere dell’agroecologia e della decrescita; esperto nella lotta contro la desertificazione. Autore di numerosi saggi, tra i quali sono stati pubblicati in Italia: Manifesto per la terra e per l’uomo (Add ed., 2011) e La parte del colibrì. La specie umana e il suo futuro (Lindau, 2013).