Blog

Selezione 2018

Si è conclusa la selezione per il premio PAROLE DI TERRA.

Ecco i risultati suddivisi per le due categorie di concorso:

categoria PAROLE DI TERRA PER LA LETTERATURA RURALE

sono stati selezionati per la finale del 10 novembre (Ronco Scrivia, Genova), in ordine alfabetico:

– Milla Boschi, Parliamo di grasse

– Nicola Duberti, Chiedi alla terra

– Claudio Muto, Diario di guerra

– Cinzia Schiesari, Il suonatore di piffero

– Silvana Servetti, Raccolti

Poiché il regolamento del Premio (art. 14) stabilisce che “Gli autori assenti nella giornata di premiazione sono esclusi dalla selezione finale”,chiediamo a tutti i finalisti di darci conferma della loro partecipazione alla giornata finale (Ronco Scrivia, Genova, 10 novembre 2018, ore 15) o, al contrario, di informarci se già sanno che non potranno partecipare.

Incoraggiamo gli autori finalisti a inviarci entro il 31 ottobre 2018 un video amatoriale della durata massima di un minuto, da proiettare durante la cerimonia di premiazione, nel quale possono presentarsi e mostrare il luogo dove vivono. Il video potrà essere inviato in formato AVI.

————————————————————————-

categoria PAROLE DI TERRA PER RACCONTI BREVI

sono stati selezionati per la finale del 10 novembre (Ronco Scrivia, Genova), in ordine alfabetico (6 concorrenti compresi 2 ex-equo):

– Tullio Bugari, Tutt’uno con la sua terra

– Manuela Caviglia, Anno ’70 dopo il Grande Buio

– Cinzia Nicolella, Io sono cucina

– Francesco Picciotto, Il pane di Monreale

– Pierpaolo Pracca, Terramara

– Alessio Stalla, Il bombarolo

Al racconto La vita nuova dell’ing. Sottile, di Simone Lanza è stata riconosciuta una menzione speciale

Poiché il regolamento del Premio (art. 14) stabilisce che “Gli autori assenti nella giornata di premiazione sono esclusi dalla selezione finale”,chiediamo a tutti i finalisti di darci conferma della loro partecipazione alla giornata finale (Ronco Scrivia, Genova, 10 novembre 2018, ore 15) o, al contrario, di informarci se già sanno che non potranno partecipare.

Incoraggiamo gli autori finalisti a inviarci entro il 31 ottobre 2018 un video amatoriale della durata massima di un minuto, da proiettare durante la cerimonia di premiazione, nel quale possono presentarsi e mostrare il luogo dove vivono. Il video potrà essere inviato in formato AVI.

La commissione ha scelto per la pubblicazione le seguenti opere (oltre alle finaliste e a quella per la quale è stata riconosciuta la menzione speciale):

I gemelli diversi; 

I minatori di Ribolla: fortunati o sfortunati?; 

Il vino di Scilla (Parlarsi); 

Il folletto del Monte Carlo; 

Il richiamo del bosco;

Il saldatore; 

La porta e il cuore – Storia di Hauswirth, poeta della carta; 

La rocca di Premae; 

Legami di terra – tra distanze, tempo e luoghi; 

Lumache e sale in zucca; 

Sapori di frutta antica e di vita; 

Sola Carthago; 

Sole, acqua e terra; 

Vita di campagna; 

Vorrei una pianta di lillà:

e il racconto Sòta du luv, presentato fuori concorso.

Nel merito della pubblicazione comprendente i soli racconti selezionati (compresi i finalisti), ricordiamo quanto previsto nell’art. 16 del Regolamento:

Le opere finaliste nella categoria Parole di Terra per il racconto breve, insieme con una selezione dei racconti presentati (scelti a discrezione dei promotori del Premio), vengono pubblicate nell’antologia Racconti di terra, edita da Insedicesimo edizioni. Ai fini della pubblicazione, i racconti brevi già inviati in pdf dovranno essere nuovamente inviati in formato leggibile con programma di videoscrittura Word ed esenti da refusi. La pubblicazione […] dell’antologia relativa alla categoria Parole di Terra per il racconto breve, sono a totale carico dei promotori del Premio. Gli autori pubblicati non sono tenuti all’acquisto di alcun volume.

Si ribadisce quanto scritto nel regolamento: la pubblicazione è a totale nostro carico e nessuno è tenuto all’acquisto di alcuna copia. Per tale pubblicazione, riservata alle opere selezionate e ordinate nel precedente elenco (oltre alle opere finaliste e a quella scelta per la menzione), gli autori sono invitati a inviarci – entro il 30 settembre 2018 e in formato word – il loro racconto del tutto esente da errori. Anche quando già siano stati inviati in formato word per concorrere al premio, i racconti selezionati per la pubblicazione devono essere reinviati in formato word dopo essere stati accuratamente rivisti e corretti.