InSedicesimo (33)
  • di Giancarlo Pinto con contributi di Ilenio Celoria ,Caterina Ascheri, Claudia Oliva, Francesca Parodi, Matilde Pisani.
    In questo secondo volume si affronta il tema dei “racconti fotografici”. Quando parliamo di “racconto”, viene subito da pensare a un libro scritto, ma un racconto può anche essere per immagini. Se vogliamo davvero coinvolgere “il lettore” e gli vogliamo comunicare un’esperienza che noi abbiamo provato, possiamo farlo con più foto, perché la scelta del numero di foto, il formato e l’ordine di lettura dipendono solo dal fotografo e dalla storia che vuol raccontare. Possiamo rendere più incisiva la nostra narrazione esprimendoci attraverso i formati: rettangolari, orizzontali, verticali, quadrati o rotondi, ma ognuno deve essere attinente a quel particolare racconto. Premesso ciò che è stato illustrato nel volume precedente e sperando che questo nuovo “linguaggio molto visivo e poco scritto” sia stato compreso e interiorizzato dall’attento lettore, in questo secondo libro si vogliono presentare degli esempi di dittico, trittico e portfolio.


    “Abecedario della Fotografia” volume 2 di: Pinto, Giancarlo  10,00 di Giancarlo Pinto con contributi di Ilenio Celoria ,Caterina Ascheri, Claudia Oliva, Francesca Parodi, Matilde Pisani. In questo secondo volume si affronta il tema dei “racconti fotografici”. Quando parliamo di “racconto”, viene subito da pensare a un libro scritto, ma un racconto può anche essere per immagini. Se vogliamo davvero coinvolgere “il lettore” e gli […]
  • Chi raggiunge Savona dal mare di levante si imbatte in un cartello stradale particolare. Sta lì, a pochi metri dalla galleria che apre alla città e che per molti significa ritorno a casa. Al chilometraggio numerico consueto “Savona 2”, una mano ironica e brillante ha aggiunto una nota di colore: Genoa 0.

    A 110 anni dalla nascita del club biancoblù, questo campanilismo da gradinata può forse far sorridere. Tuttavia, c’è chi il Genoa al Bacigalupo se lo ricorda bene, così come la Juventus o il Como, avversario proprio nel match della promozione in serie B.

    Con questo libro, Angelini e Astengo accompagnano i più giovani e gli appassionati in un avventuroso viaggio nella memoria calcistica della città della Torretta.

    Senza rimpianti e con il consueto acume, la ricostruzione sociologica prima che sportiva si arricchisce – rispetto al volume edito nel 2007 in occasione del centenario – di nuove prospettive localistiche.

    Nuove ricostruzioni, biografie, formazioni e tabellini affrontano i retroscena inediti dei campionati giovanili e del calcio dilettante, retroterra fondamentali per comprendere i tempi e i personaggi del nostro passato.

    Di storie del calcio ne sono state scritte molte. Solo alcune, tuttavia, sono anche il racconto di una comunità.

    Francesca Astengo


    110 anni racconti biancoblu di: Angelini, Luciano, Astengo, Franco,  16,00 Chi raggiunge Savona dal mare di levante si imbatte in un cartello stradale particolare. Sta lì, a pochi metri dalla galleria che apre alla città e che per molti significa ritorno a casa. Al chilometraggio numerico consueto “Savona 2”, una mano ironica e brillante ha aggiunto una nota di colore: Genoa 0. A 110 anni […]
  • Lo scopo del libro è di un “eserciziario interattivo” dove il lettore apprende, solo dalle immagini e solo se vuole, dalle parole, le regole di base per scattare una buona fotografia aiutato da schemi ed icone, ma se desidera verificare se è quella giusta, in fondo al libro c’è la spiegazione delle foto mostrate. È un libro diverso da tutti, che vuole essere partecipato, che ambisce a coinvolgere il lettore che deve mettersi in gioco provare ad eseguire lui stesso le foto presenti nel libro ed acquisire una propria valutazione critica delle immagini prodotte. Il formato del libro, tascabile, ha lo scopo di portarlo appresso, consultarlo e sperimentare sul campo le regole, cimentandosi nei vari argomenti proposti.


    Abecedario Fotografico di: Pinto, Giancarlo  10,00 Lo scopo del libro è di un “eserciziario interattivo” dove il lettore apprende, solo dalle immagini e solo se vuole, dalle parole, le regole di base per scattare una buona fotografia aiutato da schemi ed icone, ma se desidera verificare se è quella giusta, in fondo al libro c’è la spiegazione delle foto mostrate. È un libro […]
  • Claudio Tolemeo, o Tolomeo, astronomo di lingua greca del II secolo, illustra in questo trattato le fasi vere e apparenti delle stelle fisse e si serve della levata e del tramonto eliaco di trenta di esse per stilare un calendario astro-meteorologico: consultandolo, è possibile sapere, giorno dopo giorno, come il tempo cambierà a cinque diverse latitudini. Viene qui presentata la prima traduzione completa in italiano del testo, arricchita da un ampio commento filologico, storico, astronomico e astrologico.
    Introduzione, traduzione e commento di Lucia Bellizia.
    Prefazione di Paolo Aldo Rossi.

    Apparizioni delle stelle inerranti di: Tolemeo, Claudio  16,00 Claudio Tolemeo, o Tolomeo, astronomo di lingua greca del II secolo, illustra in questo trattato le fasi vere e apparenti delle stelle fisse e si serve della levata e del tramonto eliaco di trenta di esse per stilare un calendario astro-meteorologico: consultandolo, è possibile sapere, giorno dopo giorno, come il tempo cambierà a cinque diverse […]
  • Qual è il legame che può unire grande storia, capolavori dell’arte, vini millesimati, cinema d’autore, movimenti culturali e artistici del Novecento? In questo libro è certamente la passione di chi rifugge dai recinti delle discipline per muoversi libero da un campo del sapere all’altro, guidato dalla curiosità a tutto campo, dall’istinto verso le cose belle, dal piacere di condividere informazioni, scoperte, associazioni di idee non consuete e a volte persino… temerarie.
    Arte da gustare, vino da contemplare.


    Arte & Vino. Associazioni temerarie di un appassionato di: Reale, Alessandro  14,00 Qual è il legame che può unire grande storia, capolavori dell’arte, vini millesimati, cinema d’autore, movimenti culturali e artistici del Novecento? In questo libro è certamente la passione di chi rifugge dai recinti delle discipline per muoversi libero da un campo del sapere all’altro, guidato dalla curiosità a tutto campo, dall’istinto verso le cose belle, […]
  • 54 tavole di arte devozionale, dedicate a motivi evangelici ben noti a tutti, rilette con ironia bonaria, popolare, profondamente ligure, mai volgare, forse un po’ disincantata, ma irresistibile.


    Bèllo Segnù – Il breviario di:  8,00 Intuizioni geniali, freddure fulminanti e un pizzico di iconoclastia: ecco gli ingredienti di un modo ironico di rileggere l’arte devozionale, mostrando – quasi come fosse la prima volta – un patrimonio d’arte ben noto nei contenuti narrativi, attraverso la sorprendente traduzione di sguardi e gesti pittorici in espressioni colloquiali comuni e proprie del frasario ligure. Qui l’ironia non è rivolta alle cose […]
  • Conoscere le api di: Iori, Maurizio  10,00 Conoscere le api Per una gestione naturale La mancanza di centralità in un superorganismo, come viene definita una famiglia di api, la presenza dell’equilibrio precario in natura causato da azioni devastanti sull’ambiente, richiedono l’impegno dell’uomo per recuperare e gestire questa situazione. Conoscendo come vivono le api, quali sono le loro limitazioni, con pochi e mirati […]
  • La storia del caffè, tracciata con la penna leggere intinta nel soriso, attraverso una manciata di secoli costellati di vicende, personaggi e aneddoti.
    Tra assedi, cappuccini e krapfen, caffettiere napoletane e moka, tiranni e imbecilli, locali viennesi e internet-caffè, dall’Impero Ottomano fino ai nostri giorni, Eccitami! racconta segreti, misfatti e virtù della bevanda più amata dagli italiani.


    Eccitami! Storia semiseria del caffè di: Pettinotti, Paola  12,00 La storia del caffè, tracciata con la penna leggere intinta nel soriso, attraverso una manciata di secoli costellati di vicende, personaggi e aneddoti. Tra assedi, cappuccini e krapfen, caffettiere napoletane e moka, tiranni e imbecilli, locali viennesi e internet-caffè, dall’Impero Ottomano fino ai nostri giorni, Eccitami! racconta segreti, misfatti e virtù della bevanda più amata […]
  • 1941: l’ultimo atto dell’avventura coloniale italiana in Eritrea narrato, giorno dopo giorno, nel diario di un giovane funzionario di banca. Protagonista della drammatica battaglia di Cheren, testimone lucido e ironico, senza risparmiare critiche alla malaccorta e miope entrata in guerra di Mussolini, Alessandro Bianchi con stile asciutto, a tratti quasi giornalistico, attraverso la propria diretta esperienza racconta la fine del dominio italiano in Eritrea.


    Eritrea 1941. L’ultimo anno della colonia primogenita di: Bianchi, Alessandro  14,00 1941: l’ultimo atto dell’avventura coloniale italiana in Eritrea narrato, giorno dopo giorno, nel diario di un giovane funzionario di banca. Protagonista della drammatica battaglia di Cheren, testimone lucido e ironico, senza risparmiare critiche alla malaccorta e miope entrata in guerra di Mussolini, Alessandro Bianchi con stile asciutto, a tratti quasi giornalistico, attraverso la propria diretta […]
  • Forti Pulsioni di: Salucci, Mauro  10,00 Forti pulsioni, biografia romanzata di Niccolò Paganini, la cui vita costellata di guai giudiziari e difficoltà relazionali – suggerisce Mauro Salucci – si può pensare che sia stata segnata anche dall’incontro con alcune donne di carattere particolarmente forte. Pur attingendo alcuni dettagli narrativi dalla finzione letteraria, il libro è stato costruito con un richiamo indiretto, […]
  • Le batterie contraeree a Genova nella Seconda Guerra Mondiale, dall’estremo levante all’estremo ponente: storia, planimetrie, architettura, armamenti, protagonisti, attraverso le testimonianze materiali e documentarie che ancora oggi permettono di leggere un capitolo di storia cittadina.

    Il libro è INTERAMENTE illustrato con fotografie d’epoca, per la maggior parte inedite!


    Genova 3a legione di: Rossi, Massimo  14,00 Le batterie contraeree a Genova nella Seconda Guerra Mondiale, dall’estremo levante all’estremo ponente: storia, planimetrie, architettura, armamenti, protagonisti, attraverso le testimonianze materiali e documentarie che ancora oggi permettono di leggere un capitolo di storia cittadina. Il libro è INTERAMENTE illustrato con fotografie d’epoca, per la maggior parte inedite!
  • Premio “Poesia, Prosa e Arti figurative”.
    Premio teatrale “Angelo Musco”.

    La voglia di avventura di due adolescenti, una spedizione scientifica nel cuore della montagna, un commando di criminali pronti a tutto e una fiaschetta d’oro. Questi sono gli elementi di una storia che si svolge tra i pendii e le grotte del Marguareis. L’avvicendarsi di personaggi bizzarri, di salti nella storia e di ritrovamenti di luoghi segreti ruota intorno a un mistero la cui soluzione lascia spazio a ipotesi al limite della fanta-biologia.


    Gli dei del Marguareis di: Roba, Ezio  14,00 Premio “Poesia, Prosa e Arti figurative”. Premio teatrale “Angelo Musco”. La voglia di avventura di due adolescenti, una spedizione scientifica nel cuore della montagna, un commando di criminali pronti a tutto e una fiaschetta d’oro. Questi sono gli elementi di una storia che si svolge tra i pendii e le grotte del Marguareis. L’avvicendarsi di personaggi bizzarri, di salti nella storia […]
  • Ho fatto un figlio con un omeopata di: Siccardi, Francesco, Grillo, Alessandra,  16,00 Questo libro nasce dall’esperienza di vita pratica e dai consigli della medicina omeopatica al fine di ottenere una gravidanza nel rispetto della natura e un figlio il più possibile sano. Uno stimolo alla riflessione per i futuri genitori prima del concepimento con consigli alimentari, di stile di vita e di medicina omeopatica per aumentare la loro consapevolezza e determinazione nel […]
  • La nascita di un cria, un cucciolo d’alpaca, l’attesa spasmodica di quei giorni.
    Le speranze, le delusioni, le gioie in un piccolo allevamento amatoriale. I luoghi e le persone uniti in ragione della stessa passione.
    L’alpaca e il lama, come animali di relazione, ma con la loro socievole indipendenza.
    I pensieri e le contraddizioni dell’autore si sviluppano nella ricerca di una sintesi, di un equilibrio personale e ambientale, segnano il ritmo sobrio degli eventi.


    I giorni dell’alpaca di: Rovello, Carlo  10,00 La nascita di un cria, un cucciolo d’alpaca, l’attesa spasmodica di quei giorni. Le speranze, le delusioni, le gioie in un piccolo allevamento amatoriale. I luoghi e le persone uniti in ragione della stessa passione. L’alpaca e il lama, come animali di relazione, ma con la loro socievole indipendenza. I pensieri e le contraddizioni dell’autore […]
  • Due storie parallele si snodano sulle colline alle spalle di Genova, tra il primo dopoguerra e il 2014, e hanno un solo sottile punto d’incontro. Protagonisti, più che i personaggi sono i sentimenti, sempre gli stessi in tutte le epoche, le abitudini della vita contadina negli anni Venti e la quotidianità che a volte può essere scossa anche dal semplice lasciare che le cose accadano.


    Il presente è terra di nessuno di: Torretto, Barbara  12,00 Due storie parallele si snodano sulle colline alle spalle di Genova, tra il primo dopoguerra e il 2014, e hanno un solo sottile punto d’incontro. Protagonisti, più che i personaggi sono i sentimenti, sempre gli stessi in tutte le epoche, le abitudini della vita contadina negli anni Venti e la quotidianità che a volte può essere scossa anche […]
  • L’Enorme Haiku di: Rovello, Carlo  10,00 L’impossibilità di essere sfocia in stretti aforismi, parla con tutta la speranza, ammutolisce nelle ricadute. “Capita a volte di vivere in un deserto affettivo”.  Pensieri compressi deflagrano  lungo la linea dello stile sforando in più punti: l’enorme haiku!
  • La Chiave del Certosino di: Roba, Ezio  12,00 La storia narrata è collocata in epoca medievale e si svolge tra la regione alpina della Valle Pesio e la pianura del basso Piemonte. Avviene durante la coda di un rigido inverno, quello del 1464, che attanaglia con la sua gelida morsa quel lembo di terra e pare non terminare mai. La calma ovattata di nevicate copiose e la serenità ascetica della […]
  • Le api esistono su questa terra da milioni di anni, ma negli ultimi vent’anni stanno scomparendo insieme ad altri animali e insetti: lucciole, farfalle, rane, pipistrelli…

    Stessero scomparendo – non so – galline, maiali, cavalli… Animali utili… Questo sì che sarebbe un problema… Ma gli insetti… Vespe, bombi, calabroni… A che servono? Pungono! Detto tra noi, gli insetti danno fastidio. Ti ronzano intorno, ti saltano addosso, te li ritrovi dappertutto: pulci, pidocchi, pappataci, cimici, zanzare, mosche che ti si posano sul piatto mentre mangi e chissà dove si erano posate prima…


    La solitudine dell’ape di: Pierdicca, Andrea, E. Archetti Maestri, Paolo, Hellmann, Alessandro, Tancredi, Antonio,  8,00 Le api esistono su questa terra da milioni di anni, ma negli ultimi vent’anni stanno scomparendo insieme ad altri animali e insetti: lucciole, farfalle, rane, pipistrelli… Stessero scomparendo – non so – galline, maiali, cavalli… Animali utili… Questo sì che sarebbe un problema… Ma gli insetti… Vespe, bombi, calabroni… A che servono? Pungono! Detto tra […]
  • Lûnaio 2019 – Bèllo Segnù di:  12,00 12 nuove esilaranti tavole firmate Bèllo Segnù per un divertentissimo 2019 Calendario da parete formato aperto 23×46 cm interamente a colori!
  • Una voce che viene dal passato, nel narrare proprio dell’oralità, dialoghi interiori di un’anima che parla un po’ tra sé e un po’ ai suoi intimi: parole che sembrano nascere da un’esperienza medianica, restituite attraverso la voce di molte donne, in altrettanti spazi scenici tra loro  contemporanei, tradotti in soluzione teatrale, di teatro itinerante, e per la prima volta rappresentati tra i recanti di Senarega (alle spalle di Genova, dietro la nuca di Casella) il 23 luglio 2016.


    Non ti scordar di me di: Maria Paola Zitta  5,00 Una voce che viene dal passato, nel narrare proprio dell’oralità, dialoghi interiori di un’anima che parla un po’ tra sé e un po’ ai suoi intimi: parole che sembrano nascere da un’esperienza medianica, restituite attraverso la voce di molte donne, in altrettanti spazi scenici tra loro  contemporanei, tradotti in soluzione teatrale, di teatro itinerante, e […]
  • La concezione antinomica della verità in Florenskij alla prova delle neuroscienze

    Spesso la razionalità ama presentarsi con un volto arcigno:
    traccia confini netti fra le discipline, fra i diversi campi della cultura e distingue con rigore le modalità di espressione degli uomini. Ma così facendo sacrifica l’intuizione e considera le ambiguità come fossero incrinature da escludere, eppure l’intuizione e le ambiguità sono proprio i luoghi dove arte e scienza possono incontrarsi e dialogare.

    Questa rinuncia viene considerata il prezzo da pagare perché ci possa essere una conoscenza affidabile.

    Florenskij rovescia questa prospettiva e propone un’idea della conoscenza come di un processo dinamico basato su un equilibrio instabile in cui elementi opposti, ma saldamente congiunti fra loro, generano una tensione che produce un movimento continuo e inesauribile. In questo modo il contrasto, le antinomie, le contraddizioni smettono di essere fastidiosi ostacoli e diventano uno strumento fondamentale del pensiero creativo di cui anche la scienza è espressione.

    Si ha così una rivalutazione non solo dell’intuizione, che diventa cruciale per il sapere, ma persino dell’illusione, che assume un ruolo propulsivo, smentendo il luogo comune che l’assimila a una falsa rappresentazione o a un inganno.


    Oltre il muro di pietra di: Tagliagambe, Silvano  12,00 La concezione antinomica della verità in Florenskij alla prova delle neuroscienze Spesso la razionalità ama presentarsi con un volto arcigno: traccia confini netti fra le discipline, fra i diversi campi della cultura e distingue con rigore le modalità di espressione degli uomini. Ma così facendo sacrifica l’intuizione e considera le ambiguità come fossero incrinature da […]
  • “È come quando scopri che il tuo passaporto è scaduto, e la foto è quella di un altro”
    Andrea G. Pinketts

    “Tempi morti, tempi noir Per ammazzare il crimine, Paul Niente Detective”
    Indagini, investigazioni, suspense, ma di crimini neanche l’ombra. Paul Niente Detective è l’antimateria del noir, il buco nero in cui, attratti da una misteriosa, irresistibile forza, precipitano tutti gli ingredienti delle detective stories.

    Paul Niente – Falsipiani di: Stan, Caviglia, Davide,  5,00 Indagini, investigazioni, suspense, ma di crimini neanche l’ombra. Paul Niente Detective è l’antimateria del noir, il buco nero in cui, attirati da una misteriosa, inspiegabilmente irresistibile forza, precipitano tutti gli ingredienti delle detective stories. Quello che non sparisce, state sicuri, è il sapore, e in questo caso molto fanno gli aromi soprannaturali della dispensa segreta […]